Volontariato con Tartarughe marine: ASOMIPAG

 

Gandoca-6

Gandoca è un piccolo villaggio sul mar dei Caraibi a pochi km dal confine con Panama.

Gandoca-Love4Globe

Qui è nata Asomipag, un’associazione di donne che ha creato un progetto per la tutela e salvaguardia delle tartarughe marine in via di estinzione.

Sulla spiaggia di Gandoca infatti ogni anno da aprile fino a settembre la tartaruga più grande del mondo (Leatherback) dopo aver viaggiato in lungo e in largo lascia l’oceano per deporre le sue uova.

Essendo le uova un prezioso spuntino per i predatori della spiaggia e del cielo, è nata l’esigenza di salvaguardare questo importante patrimonio biologico.

Inoltre anche l’uomo e l’inquinamento hanno fatto la loro parte: il primo contrabbandando le uova per le presunte qualità afrodisiache e il secondo aumentando il tasso di mortalità delle tartarughe a causa dell’ingestione di sacchetti di plastica che causano il soffocamento.

DSC_0098Il lavoro si concentra nelle ore notturne e prevede il pattugliamento della spiaggia per circa 5 ore.

Gandoca-7

Si cammina molto al buio (alla luce della luna) divisi in squadre e si assiste alla deposizione delle uova per poi riporle nel “vivaio” che è sempre supervisionato da un guardiano 24 ore su 24.

Gandoca-5

Durante il giorno si ha così il tempo per vivere in famiglia, andare al mare e fare le bellissime escursioni nella laguna, nella foresta tropicale, a Punta Mona o alla bellissima spiaggia caraibica di Manzanillo.

È inoltre possibile una collaborazione con le scuole medie/superiori locali proponendo lezioni di inglese o perchè no italiano.

 

 

INFO UTILI

PREZZI : circa 25 euro al giorno con sistemazione in famiglia (camera + 3 pasti al giorno)

LOCALITÀ: Gandoca

CLIMA: caldo umido

COME ARRIVARE: da San Josè arrivare fino a Sixaola , dopo di che prendere un taxi dalla frontiera per Gandoca e chiedere di fermarsi alla casa di Gladis.

ISTITUZIONE: ASOMIPAG

SITO:  www.asomipag.com

 

 

 

Sito internet ufficiale

 

Guarda il nostro album fotografico

Leggi il nostro piccolo report

Asomipag

GUARDA IL VIDEO REALIZZATO DA SILVIA PER ASOMIPAG

 

4 thoughts on “Volontariato con Tartarughe marine: ASOMIPAG

  • at
    Permalink

    Mi chiamo Giuseppe (Pino) Vono, ho 62 anni e sono in quiescenza dopo aver svolto servizio alle dipendenze del Ministero degli Interno. Gradirei sapere se dopo metà ottobre di quest’anno potrei venire e svolgere del volontariato per la tutela e salvaguardia di questi meravigliosi esseri(tartarughe), anche per molte settimane!!
    n.b. Premetto che ho già preso contatti con altre strutture, ed anche con la Love4globe (Toti e Silvia) i quali si sono trasferiti alle Canarie. Resto in attesa di un Vostro riscontro. Grazie e distinti saluti

    Reply
  • at
    Permalink

    Mi chiamo Carla ho 50 anni e con mio marito Ernesto 67 anni siamo molto interessati a fare l’esperienza come volontari nella tutela delle tartarughe. ci servirebbe avere più informazioni il periodo come poterci muovere partiamo da napoli e quanto possiamo rimanere.
    aspettiamo avere vostre informazioni e un contatto telefonico.
    Grazie
    Carla

    Reply
    • at
      Permalink

      Ciao Carla, grazie per averci scritto. Noi forniamo semplici consigli attraverso il sito ma dovrete occuparvi poi di contattare le organizzazioni locali. Sul sito http://www.asomipag.com/ troverai tutte le informazioni sul volontariato con le tartarughe. Pura vida

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *