Come coltivare un orto in balcone ❀

rucola

Anche se sta diventando quasi una moda ospitare, coltivare e accudire un orto sul balcone si tratta di una semplice reazione alla voglia di fare e di avere del cibo naturale e non trattato.
Sicuramente è una buona terapia antistress e dedicarsi alle piantine con qualche accorgimento ogni giorno, distende i nervi e mette di buon umore.

Poi vuoi mettere la soddisfazione quando tutto funziona e ti trovi con un bel balcone pieno di verde?
Noi di Love4Globe ci abbiamo provato e abbiamo iniziato questo ‘esperimento’ lo scorso dicembre.

OCCORRENTE

 


Anche in questo caso abbiamo fatto ricorso alle famose 3 R “ridurre, riciclare, riutilizzare”  cercando di trovare il necessario fra materiali di scarto o in disuso.

❀ i vasetti si ottengono da fondi delle bottiglie di plastica, barattoli di vetro o di latta e altri imballaggi

 abbiamo recuperato una vecchia scarpiera lasciata in discarica da poco e ne abbiamo fatto una serra invernale!

❀ con i fondi del caffè abbiamo prodotto un buon concime e fertilizzante per il terreno

❀ tritando dei tappi di sughero è possibile ottenere un ottimo materiale traspirante da mischiare al terriccio, che aiuterà a mantenere la giusta umidità per le piante

❀ in pratica si comprano solo i semi e la terra 

 

 

 

 

 

 
CURA DELL’ORTO

Nel nostro piccolo orto fai-da-te trovi: basilico, prezzemolo, rosmarino, salvia, menta, origano, aglio, rucola, mandaranci, licis e fiori come girasoli e tulipani.

Per le annaffiature devono essere frequenti, ma mai troppo abbondanti e in relazione allo stadio di sviluppo della pianta. Quando si bagnano le piante, è meglio non bagnarle mai a pioggia, meglio versare sul terreno, preferibilmente sui bordi, l’acqua arriverà da sola alle piante senza creare uno shock termico come succederebbe invece innaffiandole direttamente sulle radici.
E’ meglio annaffiare di sera, dopo il tramonto. Le piante vengono meno sollecitate e hanno tutta la notte per assorbire l’acqua mentre innaffiando al mattino presto buona parte dell’acqua evaporerà con il sole.

RISULTATI

rucola

I risultati sono stati ottimi. Le piante sono cresciute regolarmente e ci hanno fornito per tutto l’inverno spezie fresche e genuine.

L’unico problema che abbiamo avuto sono stati gli afidi che hanno attaccato il basilico.
Questi insettini (chiamati volgarmente pidocchi delle piante) sono golosi della ninfa dei piccoli germogli verdi e si attaccano sul retro delle foglie. Ovviamente abbiamo deciso di combatterli utilizzando un metodo naturale (vaporizzando dell’aglio macerato in acqua) e abbiamo risolto il problema.

A dicembre abbiamo anche seminato alcuni spicchi d’aglio che a maggio ci regaleranno dell’aglio freschissimo! Sempre il periodo di natale ci ha regalato alcuni semi di licis e di agrumi. Nonostante la diffidenza di molti, abbiamo provato a seminarli e adesso abbiamo delle bellissime piantine dalle foglie colorate!

Finite le gelate invernali abbiamo trasferito tutto sul balcone. A marzo abbiamo seminato della rucola e, dopo poco più di 3 settimane, tra pochi giorni la raccoglieremo!

Insomma il nostro orto domestico ci sta dando molte soddisfazioni e lo consigliamo a tutti quelli vogliono distrarsi un po’ e provare la soddisfazione di mangiare qualcosa coltivata con le proprie mani. Soprattutto le erbe aromatiche regalano dei profumi inebrianti e arricchiscono il gusto dei nostri piatti.

aromatiche


SUGGERIMENTI

Viste le temperature rigide esterne abbiamo costruito una semplicissima window farm che ci ha permesso di far germogliare in modo più rapido i nostri semini, dopo di che basta travasare tutto in balcone con la bella stagione.

Con la window farm inoltre è molto facile e comodo tenere in casa le piantine aromatiche, utili per arricchire i sapori in cucina e allo stesso tempo piacevoli per il profumo naturale (e non tossico) che rilasciano alla casa.

Vi consiglio di partire da un solo vaso o un paio. Magari un vaso di aromatiche e seminare qualche spicchio di aglio (che cresce facilmente). Per far divertire i bambini (e non solo) vi suggerisco di seminare qualche seme di girasole. Cresce in fretta e regala dei bei risultati!

Inoltre è bene scrivere su ogni vasetto la data della semina e il nome di ciò che avete seminato per poter seguire i progressi con più precisione.

Cosa aspettate? Buon divertimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *