Una breve introduzione

Costa Rica mappa

La Costa Rica è una delle nazioni più piccole dell’America Centrale.
Il suo territorio è così limitato che comprende solo lo 0,03% della superficie del Pianeta e  nonostante questo è tra i 20 paesi più ricchi di biodiversità sulla Terra nella densità delle specie.

Con il suo 4% della biodiversità mondiale (circa 500.000 specie, di cui si stimano 300.000 insetti), la Costa Rica è una terra importante per biologi ed ecologisti ormai da più di 50 anni. La sua incredibile biodiversità offre una varietà di paesaggi, dalle montagne e vulcani alle spiagge e foreste tropicali, ai laghi e cascate, tutte situate in una regione relativamente piccola.

Le variegate flora e fauna sono protette in circa 26 parchi nazionali e un totale di 161 aree protette, che coprono quasi il 27% del territorio nazionale, la cui area complessiva ammonta a 1.304.306 ettari.

Ecco perchè questo piccolo Paese ha fatto della sua biodiversità una bandiera, attraendo viaggiatori con una nuova forma di turismo: l’ecoturismo.

In sintesi:

– Ha guadagnato il riconoscimento mondiale per l’abolizione dell’esercito nel dicembre del 1948.

– Dal 1992 è sede mondiale del Consiglio della Terra, come riconoscimento per le numerose iniziative per la conservazione della natura e delle specie.

– Occupa il terzo posto a livello mondiale nella classificazione dell’indice di impegno ambientale del 2009.

– Occupa il terzo posto in America Latina secondo l’indice di qualità della vita.

– Nel 2007 è il primo paese al mondo neutrale al carbonio utilizzando solo energie sostenibili.

– A livello mondiale occupa il primo posto per l’indice di felicità e per essere uno dei Paesi più verdi del Pianeta nel  2013 (per la seconda volta consecutiva).

– Dall’inizio del 2015 tutta l’energia è stata prodotta con energie rinnovabili.


 

LEGGI I NOSTRI APPUNTI (IN INGLESE)
sulla flora e fauna