Come creare degli orecchini riutilizzando una zip

Quante volte ci troviamo in casa vecchie zip che le nostre mamme e nonne recuperavano da giacche, felpe e jeans distrutti che ora riempiono “la scatola del cucito” in attesa di essere riutilizzate, o semplicemente maglioni con cerniere non più funzionanti fatte sostituire da zip nuove di pacca.

Ma avete mai pensato che anche loro possono avere una seconda vita? Perche, quindi, non trasformarle in qualcosa di utile a costo zero?

Love4Globe sostiene il riciclo creativo e quindi propone un’altra idea per dare nuova vita agli oggetti di uso quotidiano.

Gli orecchini che vi presentiamo sono realizzati interamente riutilizzando una vecchia cerniera, un nastrino, e un orecchino dimenticato da tempo.

Occorrente:

cerniera

nastrino

orecchino / monachella e anellino

ago e filo

—————————————————————–

La procedura:

RIUTILIZZIAMO UNA VECCHIA ZIP

Per prima cosa taglia i dentini della cerniera in modo da lasciare solo la parte metallica della zip. Piano piano arrotola su se stessa la striscia metallica e cuci i punti desiderati in modo da creare una forma, come in figura.

Una volta ottenuta la forma desiderata assicurati di cucire bene il tutto in modo da immobilizzare perfettamente la zip.

—————————————————————–

Puoi decorare la zip con un fiocco, in questo caso la decorazione è stata realizzata utilizzando un filo di organza recuperato da vecchie bomboniere.

Per realizzare il fiocco basta piegare su se stesso il nastrino, fissarlo con uno spillo, e stringerlo al centro utilizzando del filo come in figura.

—————————————————————–

GLI ORECCHINI PRENDONO FORMA

Posiziona il fiocco sulla spirale realizzata con la zip e cucilo nel punto in cui hai fissato la cerniera.

—————————————————————–

Ora dovrai solo aggiungere un anellino e la monachella, in alternativa potrai utilizzare un vecchio orecchino con un perno molto lungo, come in figura.

—————————————————————–

IL RISULTATO!

 

ECCO I NOSTRI BELLISSIMI ORECCHINI

PRONTO DA USARE O DA REGALARE!

di SIMONA RODELLA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *