Diario di Viaggio Gira&Coltiva

leggi la presentazione del progetto di viaggioLove4Globe Gira Coltiva


Questo è il nostro piccolo diario dove potrai leggere dei brevi aggiornamenti sul nostro viaggio

 Seguici anche su Facebook per non perderti nulla della nostra avventura!

——————————————————————————————————————————————-

Il nostro viaggio è giunto al termine
grazie di cuore a tutte le persone che lo hanno reso così speciale

——————————————————————————————————————————————-

5 Novembre – Sotto i Pini (Sicilia)

Eccoci giunti in Sicilia! Sembra lontanissimo il giorno della nostra partenza dalla Lombardia. Ci troviamo alle pendici dell’Etna vicino Zafferana Etnea e stiamo collaborando con una bellissima realtà che si chiama Sotto i Pini. Qui Paolo si occupa della coltivazione di Avocado. Si avete sentito bene: Avocado made in Italy… direttamente dalla Sicilia!! Sembra incredibile vero? Siamo veramente entusiasti e stiamo imparando tantissime cose nuove.

————————————————————————————————————————————————————

22 ottobre – Tempa del Fico (Campania)

Siamo nel bellissimo Parco Nazionale del Cilento tra le alture e i boschi verdissimi della Campania.
Un posto meraviglioso dove ancora è possibile ammirare cavalli liberi per le montagne, mucche podoliche e pecore spensierate nel loro habitat. A Tempa del Fico si coltiva ma soprattutto si fa il pane come una volta! Lievitazione naturale con pasta madre, macinazione con mulino a pietra di grani antichi come il Carusedda e il Saragolla. Inoltre qui c’è un interessante progetto: la “ciucciopolitana” ossia un trasporto organizzato con gli asini, un modo originale e alternativo per vivere i ritmi lenti della natura e per riscoprire il rapporto con questi animali speciali.

———————————————————————————————————————————————————

15 ottobre – Fonte Trocchi (Abruzzo)

Che posto creativo e pieno di stimoli! Qui a Tufillo (paesino di 400 anime su una collina in provincia di Chieti), Nicolas e Federica sono riusciti in due anni a trasformare una vecchia casa di campagna e un terreno abbandonato  in un posto quasi autosufficiente (lo saranno completamente tra pochissimo!!). Sono due artisti amanti alla terra e di uno stile di vita semplice e sostenibile. Nella loro piccola e accogliente casa trovano spazio anche alcune loro bellissime opere (quadri e altorilievi in terra cotta). Insieme a loro stiamo imparando i primi rudimenti della lavorazione della terra cruda e stiamo creando alcuni vasi per contenere i cereali e abbiamo iniziato la costruzione di un forno per il pane!!!
In più ovviamente non trascuriamo il lavoro del campo e stiamo a mano preparando un ettaro per  la semina di Grano Senatore Cappelli, Farro e Ceci.

Che bel panorama, da qui si vede anche il mare!!!

——————————————————————————————————————————————————————————————-

04 ottobre – Terra e Libertà (Campania)

Essere catapultati dalla Toscana all’atmosfera campana è stato molto particolare 🙂
A San Francesco, piccola frazione di Montella (AV) in Irpinia, tutto si svolge a ritmo di tammorra e organetto. Abbiamo conosciuto i ragazzi di Ragnatela e Genuino Clandestino: è stato veramente un bel incontro.
Utilizzando i loro grani biologici di varietà antica abbiamo preparato del buonissimo pane  e delle pizze cotte nel forno a legna. Il sapore e la consistenza erano completamente diversi da quelli che normalmente ormai anche i panifici producono! Che bontà! …per non parlare delle famose castagne di Montella igp che abbiamo raccolto nei boschi sulle montagne vicine 🙂

——————————————————————————————————————————————————————————————-

22 settembre – Podere Veranello (Toscana)

podere veranello Sono passati velocemente i giorni!
Giancarlo, il proprietario della fattoria, ci ha dato carta bianca per realizzare alcune nostre idee, così Toti si è subito cimentato nella realizzazione di una lavatrice a pedali ricilando una vecchia bici e il pezzo centrale della lavatrice.
Inoltre Silvia ha aiutato Giancarlo nella realizzazione di piccole schede informative per i clienti del GAS della Maremma su prodotti nuovi come amaranto, la spirulina, i fichi d’india e i germogli di lenticcchie.
La presenza di molte persone inoltre arricchisce tutta quest’atmosfera di campagna e la rende unica! è stato fatto anche un bel falò per celebrare l’equinozio d’autunno salutando la calda estate con dellapizza fatta al forno a legna e del buon vino 🙂

——————————————————————————————————————————————————————————————-

03 settembre – Piscina degli Olmi (Toscana)

baratti Da qualche settimana non scriviamo il nostro diario! Le settimane a Officinalia sono passate molto velocemente ed è stato difficile congedarsi dalla magnifica famiglia di Luciano. Dopo San Gimignano ci siamo diretti verso Populonia (Livorno), più precisamente verso la bellissima Baia di Baratti.
Qui abbiamo collaborato nelle scorse due settimane con Frida al suo progetto “Piscina degli Olmi”. Frida vive proprio in mezzo al parco Etrusco a quattro passi dal mare, una vera e propria oasi di bellezza, tranquillità e natura. Lei cerca di rivisitare il modo di vivere etrusco prendendone ispirazione anche per la sua agricoltura e i suoi prodotti. Vive in una capanna di canne e terra cruda, senza allacciamento elettrico (ci si serve di un pannello solare e di qualche lampadina la sera) e l’acqua è quella della sua sorgente.
Abbiamo imparato alcune tecniche di bioedilizia (metodo Adobe) aiutando nella costruzione in terra cruda del suo futuro laboratorio. Abbiamo anche lavorato nella coltivazione e trattamento di canapa (cannabis sativa) e lino. Insomma due settimane veramente belle e intense rinfrescate anche dalla vicinanza del mare e allietate da bellissimi tramonti.

Foto http://www.facebook.com/media/set/?set=a.455952557772176.108663.206424632724971&type=3
——————————————————————————————————————————————————————————————-

officinalia16 agosto – Officinalia (Toscana)

Siamo in Toscana da poco più di una settimana e fin adesso questa terra ci sta regalando paesaggi, colori e persone veramente speciali.
Officinalia è una bellissima realtà familiare ricchissima di attività. Ogni giorno ci dividiamo tra la lavorazione del miele, la trasformazione di frutta o verdura nel loro laboratorio, la raccolta nei campi, la cura dell’orto e le tante altre cose da curare e mandare avanti.
Ogni mattina si va a mungere Gaia, la mucca che ci regala il latte per la colazione, lo yogurt e i gustosissimi e freschissimi formaggi.
Fin adesso abbiamo: raccolto le prugne e le susine e le abbiamo processate facendone dei succhi, trasformato un bel po’ di pomodori in salsa o in conserve di pomodori a pezzi,  cucinato e invasettato della caponata, raccolto le prime mele della stagione. Tante altre cose ci aspettano durante questa settimana e non vediamo l’ora di continuare a imparare!

FOTO http://www.facebook.com/media/set/?set=a.450968888270543.107050.206424632724971&type=3

——————————————————————————————————————————————————————————————-

6 agosto – la Valle dell’Olmo Scuro (Marche)

Abbiamo colto al volo un’invito arrivatoci qualche giorno fa via email da parte di questo bellissimo agriturismo.
Abbiamo così conosciuto Michela e Antonio e avuto modo di organizzare con poco alcune attività didattiche per i bambini qui in vacanza.
Li abbiamo fatti divertire dipingendo con le verdure, decorando le pietre, riciclando le riviste e il tetrapak e poi suonando intorno al magico olmo pluri-centenario.
è stato un bel modo per avvicinare questi bambini al mondo del riciclo, della creatività e della musica attraverso la natura e il mondo contadino 🙂

——————————————————————————————————————————————————————————————-

tribù noci sonanti2 agosto – La Tribù delle Noci Sonanti (Marche)

Che dire: venire in questo posto è stato letteralmente come uscire fuori dal mondo!
Fabrizio da più di vent’anni ha creato qui la sua “tribù” ovvero una comunità in cui si cerca di rievocare lo stile di vita tipico delle tribù indigene.
Per scelta vive senza elettricità, gas, impianti idraulici e quindi senza ogni tipo di comodità normale (non esiste un bagno, una doccia, un frigorifero, ecc).
Questi pochi giorni di astinenza totale dalla modernità ci hanno fatto riscoprire la bellezza e il sacrificio per ottenere le piccole cose quotidiane.
Il pane è ottenuto ogni giorno macinando a mano il grano, le piante vengono annaffiate a mano dopo diversi viaggi per il trasporto dei secchi d’acqua, la sera ci si lava in modo molto spartano con delle secchiate e di notte l’atmosfera è arricchita dalla luce delle lampade ad olio.
Possiamo dire, a distanza di giorni, che solamente l’idea di una doccia tiepida possa dare una sensazione di benessere estremo come anche il pensiero di un materasso morbido su cui appoggiare la schiena.
Da una parte c’è la riscoperta dei piccoli piaceri e dall’altra la consapevolezza di quanto sia difficile e duro decidere di rinunciare anche alla più ovvia delle comodità.

FOTO http://www.facebook.com/media/set/?set=a.449243595109739.106550.206424632724971&type=3
——————————————————————————————————————————————————————————————-

fattoria autosufficienza28 luglio – Fattoria dell’autosufficienza (Emilia Romagna)

Stiamo passando alcuni giorni a Bagno di Romagna, partecipando a un campo di lavoro nato con la nostra complicità insieme a Francesco, responsabile della Fattoria dell’autosufficienza.
è bello vedere che un ragazzo giovane come noi abbia realizzato un’iniziativa del genere.
In un anno ha infatti recuperato alcuni terreni abbandonati e avviato dei percorsi didattici e dei progetti che piano piano porteranno questa realtà ad essere pienamente autosufficiente.
Abbiamo passato dei giorni molto intensi insieme ad altri volontari che si sono aggiunti all’iniziativa. è stato come essere parte di una grande famiglia e la condivisione di tanti ideali ha creato un’energia molto speciale.
Elena e Alessio ci hanno dato tante nozioni sull’agricoltura sinergica e abbiamo visto dal vivo alcune pratiche tipiche della permacultura. Una breve sosta ma mooolto intensa!
Porteremo nel cuore i tanti momenti di solidarietà e di divertimento che abbiamo passato insieme a tutti i partecipanti.

——————————————————————————————————————————————————————————————-

20 luglio – Azienda Agricola Roveroni Annalisa (Emilia Romagna)

Ci troviamo tra le bellissime colline di Val di Taro e stiamo aiutando Annalisa ed Enzio nell’orto.

Ci aspettavamo una realtà un po’ diversa per come ci era stata descritta e ci siamo trovati davanti a un impegnativo “work in progress” nella costituzione di un laboratorio per la panificazione, di un punto vendita e di una futura comunità con abitazioni in bio-architettura.
La terra qui è molto argillosa e la siccità è un problema all’ordine del giorno per cui vediamo i tanti sforzi per poter irrigare le piante.
Stiamo facendo del nostro meglio per esprimere anche la nostra solidarietà a quelle persone che hanno un sogno e faticano a realizzarlo.
Crediamo che sia fondamentale non farsi prendere dai pensieri negativi e cercare di portare avanti i propri progetti nel modo più sereno possibile, considerando le responsabilità che ogni scelta comporta e ovviamente anche i suoi rischi.

——————————————————————————————————————————————————————————————-

14 luglio – Nun tà de scià (Liguria)

Eccoci arrivati nella nostra 5° tappa del viaggio. Siamo a San Colombano nella bellissima Valle del Cichero (in Provincia di Genova) in una zona montagnosa a 20 km da Chiavari.
Brunella e Guido ci hanno accolto con molto entusiamo e calore.  Questa realtà contadina è un po’ diversa dalle altre perchè ancora non è un’azienda che lucra, si tratta infatti di una casa acquistata con tanti sacrifici per realizzare il sogno di vivere in modo semplice, genuino, coltivando la terra per la propria sussistenza e recuperando le antiche varietà ortofrutticole locali.
Abbiamo avuto modo di lavorare secondo i principi della permacultura in orti e campi all’interno del bosco ed è stata una bellissima esperienza. Sembra quasi di essere un tutt’uno con la natura e di lavorare come custodi di questo angolo di paradiso naturale.
Il lavoro si concentra nelle ore più fresche dalle 6 del mattino fino alle 10 e mezza. Il resto del giorno è dedicato alla meditazione, al risposo, alla lettura e ai piccoli lavoretti della casa.
Ci voleva proprio un posto così!

——————————————————————————————————————————————————————————————-

8 luglio – Il Cuore Verde (Piemonte)

 

Domenica è stata una lunghissima giornata di preparativi per l’attesissima FESTA CONTADINA…abbiamo raccolto frutta e verdura di prima mattinata, cucinato per tutti,allestito il giardino, grigliato, e mangiato in buona compagnia 🙂
Nel pomeriggio abbiamo seguito le lezioni di yoga e Wanessa ha accompagnato i partecipanti in un tour dell’azienda raccontando la sua storia….una bellissima giornata all’insegna della condivisione, del divertimento, dell’amore per la terra e della buona cucina ♥

——————————————————————————————————————————————————————————————-

5 luglio 2012 – il Cuore Verde (Piemonte)

In questi giorni siamo presissimi con le mille attività del Cuore Verde…. stiamo imparando a fare tantissime cose: le conserve sott’olio, l’impasto per pane e pizza con la birra, la pasta all’uovo fatta in casa, la birra artigianale, i succhi di frutta, per non parlare dei lavori nell’orto! Ogni giorno mangiamo chili di verdura e frutta di stagione è davvero bello sentirsi così parte del ciclo della natura 🙂
In più Toti sta dando anche una mano a fare i mercati a Acqui Terme, Ovada e Novi Ligure. La sveglia suona prestissimo al mattino, ma è molto bella questa esperienza!

 

——————————————————————————————————————————————————————————————-

26 giugno 2012 – Valtidone Verde (Lombardia)

La nostra permanenza a Valtidone Verde prosegue! Nel tempo libero abbiamo visitato alcuni dei “borghi più belli d’Italia” che si trovano nella zona. Abbiamo fatto un giro per Fortunago (nella foto accando) e Zavattarello con relativa visita guidata al castello Dal Verme. Tutto veramente molto bello e interessante: tanti vicoli stretti e casette costruite in pietra. È stata una bella parentesi dal lavoro, nei prossimi giorni continueremo ad aiutare Ludmilla!

——————————————————————————————————————————————————————————————-

19 giugno 2012 – Valtidone Verde (Lombardia)

Eccoci arrivati alla terza tappa del viaggio Gira & Coltiva!
A dir la verità è stato difficile lasciare i nostri amici de “I segreti delle Erbe” che ci hanno fatto trascorrere un’indimenticabile esperienza in famiglia.
Ma sappiamo che abbiamo ancora davanti a noi un lungo viaggio e dobbiamo prepararci agli innumerevoli congedi e quindi si va avanti!
Siamo stati accolti dalla calorosissima Ludmilla che ci ha presentato tutta la famiglia e fatto conoscere l’incantevole valle di Zavattarello (Pavia).
Ci sembra proprio di vivere di fronte a uno spettacolare quadro pittoresco! Una natura stupenda…in questi giorni ci siamo dedicati alla trasformazione delle ciliegie in marmellata, alla cura dell’orto, ai piccoli lavori in agriturismo e alla raccolta delle amarene 🙂

 

 

 

——————————————————————————————————————————————————————————————-

14 giugno 2012 – I segreti delle erbe (Piemonte)

I giorni passano veloci e piacevoli. Insieme a Rosi e Agostino siamo andati alla ricerca di timo selvatico in montagna. Con il raccolto siamo finalmente riusciti a distillare! È incredibile come da tanto timo si riesca a tirar fuori solo pochissimo olio essenziale, adesso riusciamo a capire ancora meglio il suo valore. Durante il procedimento di distillazione i profumi che si sprigionavano in laboratorio erano meravigliosi e ci hanno riempito i polmoni 🙂 Poi Rosi è bravissima a spiegarci il significato energetico e le proprietà di ogni erba aromatica e stiamo imparando molto.
In questi giorni abbiamo anche fresato e imbastito un nuovo campo e messo a dimora della nuova lavanda.
I segreti delle erbe è una realtà che ci piace molto fatta di passione, armonia e amore per la terra… sarà difficile congedarsi dai nostri nuovi amici.

 

 

——————————————————————————————————————————————————————————————-

10 giugno 2012 – I segreti delle erbe (Piemonte)

Siamo all’azienda agricola “I segreti delle erbe” in Piemonte nostra seconda tappa di Gira & Coltiva.
Abbiamo tantissime piante aromatiche da scoprire e in cui mettere il naso. Il posto è stupendo: una casa in mezzo al bosco! La famiglia che ci ospita è accogliente e simpaticissima.
In questi giorni ci siamo messi al lavoro diserbando il piccolo campo di lavanda, non vediamo l’ora di distillare e fare gli olii essenziali…peccato che questa pioggia incessante non ci faccia lavorare come vorremmo 🙁

 

 

 

——————————————————————————————————————————————————————————————-

03 giugno 2012 – Oasi di biodiversità Galbusera Bianca (Lombardia)

Dopo due giorni intensi di lavoro oggi ci siamo dedicati una giornata per esplorare il Parco Regionale di Montevecchia e la Valle del Curone…semplicemente fantastico!! Panorami mozzafiato di cascine, vigneti, campanili e chiese antiche, campi e poi sentieri selvaggi all’interno del bosco umido….a soli 40 minuti da Milano!!!! Se avete anche solo un week end libero fateci un pensierino 🙂

 ——————————————————————————————————————————————————————————————-

02 giugno 2012 – Oasi di biodiversità Galbusera Bianca (Lombardia)

Siamo arrivati finalmente nella nostra prima tappa: l’oasi di Galbusera Bianca e oasi di biodiversità del WWF (Rovagnate). I nostri primi due giorni sono stati davvero intensi! Appena arrivati ci siamo subito messi al lavoro sul campo piantando decine di piantine di erbette e sistemando le piante di pomodoro…abbiamo anche aiutato in cucina preparando delle squisitezze e pulendo tutta la verdura fresca dell’orto visti i tanti ospiti dell’osteria bio…questo posto pur non essendo distante da Milano è un’oasi di pace naturale, sembra di essere lontanissimi dal caos cittadino! Altro che rumore di frenate di treni e sirene… in questo momento splende una bellissima luna piena, è scesa la quiete più assoluta e i grilli cantano tutto intorno a noi. Niente di meglio per distendersi dopo una lunga giornata! QUESTA SI CHE È VITA! 🙂

 ——————————————————————————————————————————————————————————————-

20 maggio 2012

Da qualche giorno abbiamo lasciato i nostri lavori e ci aspetta una settimana di intensi preparativi: dovremo infatti lasciare la casa in affitto, disfarci di tutto ciò che non ci serve e prepararci a questa nuova avventura.
Questa volta sappiamo che non ci sarà un ritorno a casa e che questo viaggio sarà, non solo un modo per conoscere tante realtà rurali sostenibili, ma soprattutto un modo per trovare il “nostro posto” in questo Paese.
Grazie ai nostri precedenti viaggi, alla Costa Rica e agli incontri di persone davvero speciali, abbiamo deciso di cambiare radicalmente vita: basta con la frenesia, lo stress, i lavori precari, la mancanza di tempo per sè e per gli altri e l’insicurezza costante sul futuro.
Vogliamo provarci davvero a credere in una vita migliore in cui possiamo fare la nostra parte per l’ambiente e la società realizzando i nostri sogni.

 

LEGGI I NOSTRI REPORT DI VIAGGIO
sul portale Tuttogreen,
punto di riferimento per vivere Green a 360°



3 thoughts on “Diario di Viaggio Gira&Coltiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *